Tre luci

Tre luci

Tre luci, oltre il confine di una strada.

Ed un filare luminoso, oltre.

 

“Perché sono infelice?”, si chiedeva un poeta.

“Dove sono scappate, le parole?

Dove le metonimie, le metafore, i chiasmi?

Dove gli endecasillabi, i quinari, i sonetti,

e dove le terzine, le strofe e le quartine?”.

 

Tre luci, oltre il confine di una strada.

Ed un filare luminoso, oltre.

 

“Dove fuggisti amato bene mio,

che mi desti coraggio a raccontare

tu, con le tue parole, Poesia,

la mia sete d’amore e il desiderio

della pace del cuore?”.

 

Tre luci, oltre il confine di una strada.

Ed un filare luminoso, oltre.

 

Rimaneva sospesa la domanda,

e l’occhio suo laggiù si risucchiava:

solo tre luci e quel filare, oltre.

© GdL

 

 

 

 

Author

Commenti

Nessun commento

Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Lascia un commento


Warning: Illegal string offset 'rules' in /homepages/35/d594772439/htdocs/varesepuo/wp-content/themes/firenze-theme/functions/filters.php on line 222